Corsi di assiriologia

Corso di cultura e lingua accadiche

La morte di Enkidu (Gilgameš tavole VII e VIII)
L’episodio della morte di Enkidu rappresenta un momento chiave del poema epico di Gilgameš. Idealmente è il punto di svolta della narrazione, in cui si svela la debolezza dell’eroe urukita e la presa di coscienza della sua mortalità e limitatezza, dopo che nella prima parte  della narrazione erano emerse prevalentemente le sue qualità di sovrano e guerriero pressoché invincibile. Immediatamente dopo il rituale funebre – esemplare di altri mesopotamici - Gilgameš comincerà il suo cammino alla ricerca dell’immortalità e verso il raggiungimento della saggezza.

dott. Salvatore Viaggio
Accademia delle Antiche Civiltà

 
 

Introduzione alla grammatica della lingua sumerica

"Voglio iniziare la grammatica sumerica invitandovi alla lettura e alla traduzione. Oggi vi propongo di conoscere un testo in sumerico sia nella traslitterazione sia nell’originale cuneiforme. Non pretendo di insegnarvi il «vero» sumerico, né sostengo che il «mio» metodo (che poi è quello di Heidelberg, quindi della scuola tedesca) sia l’unico attendibile. Il sumerico che insegno è quello ormai accettato da tutti gli studiosi.
Anche se il metodo interpretativo può essere diverso, le traduzioni sono unitarie. Qualche termine può essere sbagliato su qualche particolarità grammaticale ci sono ancora forti incertezze, ma bisogna tenere conto del fatto che non esiste una lingua simile al sumerico: siamo davanti alla prima lingua scritta al mondo, e certo capiamo ancora poco del mondo che l’ha prodotta, quindi non c’è da meravigliarsi che su determinati punti ci siano delle discussioni.
Dunque, non ci sono lingue che possano essere paragonate al sumerico. Sappiamo tuttavia a quale gruppo linguistico esso appartiene, e cioè al sistema delle lingue agglutinanti, come il basco, l’ungherese e il turco.
Stranamente però, le più vicine al sumerico sembrerebbero quelle del sudest asiatico, e forse un giorno questa vicinanza linguistica potrebbe contribuire a chiarire il problema dell’origine dei Sumeri".

Con queste parole il prof. Giovanni Pettinato iniziava il suo corso di lingua sumerica a Milano nel lontano novembre del 1998. Il corso introduttivo che viene proposto dall'Accademia seguirà la sua metodologia di insegnamento che possiamo sintetizzare nel seguente motto: dalla scrittura cuneiforme alle regole grammaticali.

Dott. Enrico Gargano
Accademia delle Antiche Civiltà- Milano